Web News

Novità Dropbox. Aggiunta limitazione al piano gratuito, si possono collegare fino a tre dispositivi

novità dropbox

Dropbox, il popolare servizio di archiviazione file in cloud – nel 2012 ha superato il traguardo dei 100 milioni di utenti – ha cambiato le regole per agli abbonamenti Basic, ovvero quelli di tipo gratuito. Nella fattispecie, gli utenti che utilizzano il piano base avranno una limitazione sul numero di dispositivi che è possibile associare:  fino a tre dispositivi. In ogni momento sarà comunque possibile annullare la registrazione di un dispositivo per aggiungerne uno nuovo.

La notizia non è stata pubblicizzata, se ne può comunque trovare traccia nelle pagine di supporto del prodotto. L’azienda non imporrà il nuovo limite agli utenti che hanno installato Dropbox su di tre dispositivi prima del mese di marzo 2019. Tutti questi dispositivi rimarranno collegati, tuttavia, gli utenti non saranno in grado di aggiungerne di nuovi, almeno fino a quando non ne avranno scollegato almeno uno.

Cos’è Dropbox

Per chi non lo conoscesse ancora, Dropbox è un servizio di file hosting che mette a disposizione degli utenti cloud storage e sincronizzazione automatica dei file. Nato nel 2009 per volontà di Drew Houston, il sistema si basa sul protocollo crittografico Secure Sockets Layer (SSL), i file salvati su Dropbox sono accessibili tramite password e vengono cifrati tramite AES con chiave a 256 bit. È possibile accedere allo spazio messo a disposizione da Dropbox direttamente dal browser o mediante applicazione multipiattaforma disponibile gratuitamente per Windows, macOS, Linux, iOS, BlackBerry OS, Android, Windows RT e Windows Phone.
Dropbox impiega un modello di business freemium con un account gratuito con 2 GB di spazio che può essere esteso fino a 18GB a seconda di operazioni “straordinarie” dettata dallo stesso Dropbox, ad esempio gli utenti possono incrementare di 500 MB lo spazio di archiviazione se incentivano l’iscrizione di altre persone al servizio. Esistono anche piani business per l’utilizzo del prodotto in ambiti aziendali oppure piani personal che prevedono uno spazio di archiviazione più ampio. Una delle funzionalità più apprezzate da Dropbox in ambito mobile è quella che consente l’upload automatico delle foto e dei video presenti sullo smartphone direttamente all’interno della piattaforma Dropbox.