Scoperte scientifiche

La voce umana funzione come un motore di un jet

Ricercatori hanno trovato una particolare assonanza tra il flusso d’aria generato da un motore a propulsione e la modalità in cui la laringe umana produce un suono. La produzione di un suono umano avviene quando il cervello impartisce determinati ordini a nervi preposti a comandare opportuni muscoli per la compressione e rilascio delle corde vocali. L’interazione tra aria e contrazione muscolare delle corde vocali produce un suono. E’ evidente che vi sia un qualche parametro che permetta di differenziare la tonalità di voce affinché ogni persona umana sia contraddistinta da una propria tonalità. Tale parametro è dato dall’emissione del flusso d’aria atto a generare il vibrare delle corde vocali. Il professore Sid Khosla, dell’Università di Cincinnati, studiando il suono prodotto dai vortici d’aria dei motori a propulsione, ha riscontrato un’assonanza con i modelli di vortice d’aria della laringe dei cani. Ciò consentirà di creare un vero e proprio modello matematico in grado di descriverli. Finora, l’unico modo per intervenire sui problemi vocali è stato quello di operare le corde vocali, da oggi, invece, probabilmente si avrà un’altra variabile sulla quale intervenire: il flusso d’aria che genera il vibrare delle corde. Sapendo come questo funziona sarà più semplice intervenire sullo stesso a seconda delle necessità del paziente. http://healthnews.uc.edu/news/?/4553/

Comment here