Ricerca

Una zanzara modificata geneticamente potrebbe debellare la malaria

Mauro Marrelli e Marcelo Jacobs-Lorena, della Scuola di Sanità Pubblica Bloomberg e della Johns Hopkins University di Baltimora, hanno reso noto alcuni studi atti a modificare geneticamente la zanzara portatrice della malaria affinché la stessa possa, integrandosi nelle colonie di zanzare infette, contagiare le stesse e renderle innocue per l’uomo. La modifica genetica consiste nell’impianto di un particolare gene capace di annientare il parassita della malaria. I ricercatori tuttavia precisano che si è ancora ad una fase embrionale del progetto e che, presumibilmente, è lecito pensare che debbano passare ancora alcuni anni prima di poter liberare nell’ambiente zanzare capace di contrastare il proliferarsi della malattia. La malaria è particolarmente concentrata in Africa, si stima che in alcune zone ogni 30 secondi porti alla morte di un bambino.

Comment here