Scoperte scientifiche

Un nuovo processo per creare facilmente idrogeno da utilizzare come combustibile

Alcuni ricercatori della Purdue University, Woodall Jerry, Charles Allen e Jeffrey Ziebarth,  hanno annunciato un nuovo metodo che consente di ottenere idrogeno utilizzando della semplice acqua in aggiunta all’alluminio e al gallio. L’idrogeno così ottenuto è stato utilizzato per far funziona re un motore a combustione interna. A detta degli inventori, l’idrogeno può essere impiegato in tutti quei motori di basso consumo come generatori elettrici, falciatrici, troncatrici e, in teoria, anche come sostituto di benzina per le automobili. L’idrogeno viene spontaneamente generato quando l’acqua viene aggiunta alla lega d’alluminio e al gallio. Chimicamente parlando, l’alluminio reagisce poiché attratto dall’ossigeno contenuto nell’acqua, sprigionando idrogeno. Il gallio riveste un ruolo importantissimo poiché ostacola la formazione di una patina sull’alluminio subito dopo l’ossidazione dello stesso. Tale patina, infatti, ostacolerebbe la successiva reazione creando una sorta di barriera. Da notare che il gallio non reagendo non viene consumato e quindi può essere riutilizzato innumerevoli volte. Quest’ultimo è un dato molto importante, infatti, diversamente il gioco forse non avrebbe valso la candela, visto che il gallio ha un costo molto più esoso rispetto all’alluminio. A detta dei ricercatori il processo non produce nessun vapore tossico. La procedura è stata ora sottoposta al vaglio dell’Ufficio Brevetti americano. Fonte

Comment here