LinuxWeb News

Dopo un’attesa durata 15 anni prende vista la nuova GNU GPL v3

La Free Software Foundation ha rilasciato ufficialmente la versione 3 della GNU General Public License (GPL). Si tratta della licenza più utilizzata nell’ambito dei software, i membri della comunità del software libero, con il supporto della Free Software Foundation (FSF) e del Software Freedom Law Center, hanno esaminato oltre cento diverse proposte. La GNU GPL v3 non esclude l’implementazione delle caratteristiche di DRM, ma previene l’imposizione degli utenti in un modo che questi non possano rimuoverli. Altre novità rispetto alla release precedente, una sezione dedicata alla compatibilità delle licenze e la rivisitazione delle clausole che consentono alle applicazioni GPL di essere distribuite in network di peer-to-peer come, per esempio, BitTorrent.

Comment here