RicercaSalute

Un principio della marijuana come cura contro il cancro

Alcuni ricercatori americani dello California Pacific Medical Center Research Institute, con a capo Sean McAllister, hanno illustrato un recente studio nel quale si evidenzia come il cannabidiolo, principio presente nella cannabis, può rivelarsi un deterrente per il proliferare di metastasi del cancro al seno e in altri organi. Si cerca ora di capire come impiegare il cannabidiolo come possibile cura sostitutiva alla chemioterapia. A differenza della marijuana, spiegano i ricercatori, il cannabidiolo non produce nessun effetto assimilabile ad una droga, altresì sottolineano che lo studio non incita a fumare marijuana, poiché il cannabidiolo adoperato nello studio è di molto superiore a quello che si può assumere fumando. “Il Cbd funzionerebbe bloccando l’attività del gene Id-1”, gene responsabile della creazione di metastasi tumorali. Si spera la ricerca possa essere ora applicata sull’uomo per capire se è possibile ottenere i medesimi risultati ottenuti in laboratorio. Fonte: Repubblica.it

Comments (2)

  1. siccome o mia moglie con problemi di cancro e metastasi e siccome ha solo 25 anni e ue figli volevo sapere se la matjuana farebbe bene contro il cancro vi prego rispondetemi appena possibile

  2. Salve, la notizia che abbiamo riportato è frutto di uno studio del quale ci limitiamo solamente a riportare documentazione. Nell’articolo si specifica che si tratta di un estratto della Cannabis e non della stessa. In ogni caso il nostro consiglio è sempre quello di rivolgersi a medici specialisti, sempre molto aggiornati e pronti a suggerire la migliore cura. Il nostro post, lo ripetiamo, è a solo scopo divulgativo e non ha nessuna pretesa di sostituire quelle che sono le indicazioni mediche di chi ogni giorno lavora per debellare e combattere certe assurde malattie. Un caloroso abbraccio e in bocca al lupo a sua moglie

Comment here