RicercaSalute

Italiani scoprono il gene che blocca le metastasi

p63, questo è il nome del gene responsabile del formarsi di metastasi nel corpo umano. La scoperta, tutta italiana, è stata di recente pubblicata sul magazine Cell. I gruppi di ricerca guidati da Stefano Piccolo, docente del dipartimento di Biotecnologie mediche dell’Università di Padova, e da Silvio Bicciato, ricercatore di Scienze Biomediche all’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, hanno scoperto che si tratta di una proteina già nota per il suo ruolo importante nelle cellule staminali di molti organi; l’assenza del p63 in una cellula normale, non causa alcun danno, semplicemente perchè la cellula muore, se, viceversa, il gene viene perso da una cellula tumorale, invece di morire, questi si sposta, creando delle metastasi. Monitorando il paziente, già nelle prime fasi di scoperta della malattia, è così possibile statisticamente avere contezza della probabilità di insorgere in metastasi.

Comments (1)

  1. Quindi se ho ben capito basterebbe controllare questo gene per poi controllare a sua volta il processo di metastasi.

    se tutto cio’ e’ vero sarebbe la scoperta medica piu’ importante dipo la penicilina.

    Ma le Lobby farmaceutiche saranno d’accordo, potrebbere perdere il business della chemioterapia un affare miliardario.

    Vedremo …

    Intanto complimenti al dott. Silvio Bicciato e al suo staff.

Comment here