RicercaSalute

Frattura ossea? Niente paura, una semplice iniezione e tutto si ricompone

Un nuovo composto brevettato dall’Imcb-Cnr di Napoli e Finceramica SpA, permetterà di “riparare” alcune fratture ossee con una semplice iniezione di materiale direttamente nell’osso danneggiato. Il polimero sintetico utilizzato potrà anche essere impiegato per rinsaldare il materiale osseo perso a seguito di osteoporosi. Si tratta di un materiale bioceramico riassorbibile e iniettabile mediante tecniche chirurgiche o vie d’accesso anatomiche mini invasive. Già dopo pochi minuti dal trattamento, il materiale si solidifica colmando la frattura, favorendo la rigenerazione dell’osso. A differenza di altre soluzioni similari, il materiale non intacca i tessuti circostanti, per esempio non produce calore ed evita effetti collaterali dovuti a possibili allergie. Il brevetto, del quale Finceramica S.p.a. ha ottenuto il potenziale sfruttamento industriale, sarà ora sottoposto alla fase di prototipazione e successivamente potrà essere impiegato nelle sperimentazioni pre-cliniche.

Comment here