Hi-TechRobotica

Pantaloni robotici aiutano i paralizzati a camminare nuovamente

Amit Goffer, un imprenditore israeliano, rimasto paralizzato in seguito a un incidente d’auto, ha inventato i pantaloni robotici con l’intenzione di sostituire la sedia a rotelle; un valido strumento che potrebbe migliorare la qualità della vita per se stesso e per tutti i paralizzati. Goffer, paralizzato dal collo in giù, ha chiamato il dispositivo ReWalk; si comporta come un paio di pantaloni robotici, pesa 7Kg chili ed è dotato di gambe artificiali dotate di giunti a motori e sensori di movimento. Le bretelle vengono indossate sopra il normale abbigliamento e reagisco ai cambiamenti di equilibrio e di movimento superiore del corpo. Un computer nascosto in uno zaino da spalla permette di impartire i comandi necessari. Il medesimo zaino integra una batteria ricaricabile necessaria al funzionamento dell’intero sistema motorio. Secondo Goffer, il dispositivo eliminerebbe molte complicazioni di salute che possono verificarsi in chi non può camminare, come: problemi digestivi, cardiovascolari, urinari e circolatori, nonché le piaghe da decubito. Al momento il dispositivo prevede l’impiego delle mani, ma la società di Goffer, la Argo Medical Technologies, sta lavorando per modificare il ReWalk in modo che possa essere utilizzato anche da tetraplegici. Il ReWalk è stato oggetto di studi clinici sia in Israele che negli Stati Uniti, sarà messo in vendita dal prossimo gennaio. Sarà altresì messo a disposizione in alcuni centri di riabilitazione in tutto il mondo. Fonte