Hi-Tech

L’Arca di Noè stampata in 3D

La nave in foto – rappresentazione dell’Arca di Noè – è stata interamente realizzata con l’ausilio delle stampanti 3D. I 100mila pezzi che la compongono sono stati generati da 30 stampanti tridimensionali UP Plus 2 che stampano utilizzando la metodologia conosciuta come Fused Deposition Modeling (Modellazione a deposizione fusa), una tecnica che lavora su un principio “additivo”, rilasciando il materiale su diversi strati e dando così vita a una forma tridimensionale. A realizzare l’opera “The Deluge – Noah’s Ark” è stato l’artista taiwanese Hung-Chih Peng che spiega: “La barca non è finita ancora, lo sarà all’inizio di gennaio 2015. Sarà lunga 8 metri e alta circa 165 cm. Per realizzarla completamente faremo uso di 560 kg di filamenti, materiale che ci viene sponsorizzato dallo stesso produttore delle stampanti 3D. Questa è la prima volta che per una mia opera utilizzo le stampanti 3D, dopo aver valutato tutti i diversi processi di lavorazione, pensiamo che la stampa 3D sia sta la soluzione migliore”. Con quest’opera Peng partecipa a una Biennale cercando di trasmettere il suo pensiero sull’impossibilità che gli esseri umani hanno nel gestire le sfide. “Il cambiamento climatico, le crisi ecologiche e l’inquinamento ambientale sono tutti fattori che stanno modificando il nostro pianeta, un processo apparentemente non gestibile dagli esseri umani, incapaci di sovvertire la situazione. Il mio lavoro è inteso come una metafora che mostra la battaglia condotta da madre natura contro lo sviluppo accelerato della civiltà industrializzata”.

Comment here