Hi-Tech

Un edificio e una villa interamente realizzati con una stampante 3D

La società cinese WinSun ha con successo stampato in 3D un intero edificio a cinque piani e una villa di 1.100 metri quadrati utilizzando una particolare stampante 3D in grado di riutilizzare rifiuti industriali, quali vetro e altri materiali, in concerto con una base di cemento a essiccazione rapida mescolata con uno speciale agente indurente. Questo processo consente di risparmiare tra il 30 e il 60 per cento dei rifiuti edili e può diminuire i tempi di produzione e i costi di oltre il 50 per cento.
La speciale stampante 3D utilizzata è alta 6.6 metri, larga 10 metri e lunga 40 metri, i singoli pannelli della costruzione vengono stampati e poi assemblati in loco con rinforzi in acciaio e pannelli isolanti, così da rispettare gli standard di costruzione.

Una fase del processo di stampa.

Il processo di stampa avviene partendo da un disegno CAD che viene fornito in input alla stampante, la stessa si occupa poi di controllare un braccio meccanico estrusore che depone strato dopo strato il materiale di costruzione. Le pareti sono stampate con all’interno un motivo a zig-zag in modo da conferire alle stesse maggiore consistenza e, nel contempo, lasciando spazio per ospitare il materiale isolante.

pannelli casa 3d
Nel tempo, l’azienda spera di utilizzare la sua tecnologia per costruire strutture più importanti come ponti e finanche grattacieli.

Comment here