AppHi-Tech

Scanaflo. L’esame delle urine lo faccio con il mio smartphone

L’azienda Scanadu, specializzata nell’ideazione e progettazione di apparati di supporto alla salute, ha da poco iniziato la commercializzato di un dispositivo – lo Scout – che può rilevare la temperatura, la pressione sanguigna e il battito cardiaco semplicemente poggiando il piccolo dispositivo alla tempia. Ogni informazione captata da Scout viene memorizzata all’interno di una applicazione, così da avere una cronologia delle misurazioni effettuate. Oltre a questo prodotto, l’azienda sta ora testando un dispositivo, battezzato Scanaflo, che, accoppiato a uno smartphone, consente di effettuare un’analisi delle urine, verificare lo stato di gravidanza e controllare i livelli glicemici, oltre a fornire un vasto altro numero di test.

[youtube rKCeoiRhVuI nolink]

Sul dispositivo sono presenti 12 reagenti: glucosio, proteine, leucociti, nitriti, sangue nelle urine, bilirubina, urobilinogeno, microalbuminuria, creatinina, chetone, peso specifico e i livelli di pH delle urine, che reagendo con le urine, a seconda della colorazione che assumono, indicano una specifica patologia. Un’apposita app è quindi in grado di captare lo stato dei reagenti e offrire all’utente un primo responso.

Scanaflo non è ancora stato approvato dalla FDA, quando lo sarà potrebbe cambiare il futuro degli esami medici, con la possibilità di avere a casa un oggetto che, almeno in una prima fase, potrebbe evitare lunghe code ai laboratori di analisi, nonché avere un responso pressoché immediato sul proprio stato di salute.