Annuncio prodottoBiometriaHi-Tech

Hello Sense. Il dispositivo che ti dice come migliorare il sonno

Si chiama Sense, è un dispositivo hardware e software prodotto dall’azienda Hello con a capo James Proud, ventitreenne londinese. La sua particolarità è quella di riuscire ad analizzare l’ambiente in cui ci si addormenta e suggerire utili consigli su come migliorare il sonno. Il dispositivo, presentato qualche mese sulla piattaforma di crowfunding Kickstarter (ha raccolto quasi 2,5 milioni di dollari, contro i  “soli” 100mila dollari inizialmente richiesti dal suo inventore), dopo diversi mesi in pre-ordine, è ora pronto per essere commercializzato, settimana prossima saranno spediti i primi esemplari. Il costo è di 129 dollari.

Sense si compone di un dispositivo sferico hi-tech (grande quanto una palla da tennis) che si occupa di analizzare l’ambiente circostante e di una clip grande quanto una moneta (Sleep Pill) che si aggancia al cuscino; le due componenti hardware monitorano quindi l’ambiente e la qualità del sonno dell’utente inviando a un’apposita app mobile i dati captati. Un microfono ambientale si attiva appena capta un rumore, registrando i rumori fuori norma che posso disturbare il sonno. Sense consente anche di essere impostata per svegliare chi dorme alla fine di un ciclo REM, con musiche rilassanti di sottofondo, così come fanno diverse applicazioni per smartphone. Una “Sleep Pill” aggiuntiva, se agganciata al cuscino del partner, consente di monitorare separatamente il comportamento del compagno, così da avere ben chiaro se il sonno può essere in qualche modo disturbato da qualche comportamento anomalo di condivide il vostro letto.

[youtube Hg1e5AaR6g4 nolink]

L’applicazione fornita a corredo con l’hardware, disponibile sia per iOS che per Android, si occupa di valutare gli input e propone all’utente valide soluzioni per migliorare la qualità del proprio sonno: ridurre il rumore ambientale, rendere l’ambiente più buio, evitare rumori di sottofondo, la temperatura, l’umidità, la qualità dell’aria e via dicendo.

Comment here