Mondo AppleWatch

ECG su Apple Watch 4 anche in Italia

ECG su Apple Watch

Apple ha finalmente ricevuto l’autorizzazione per rendere operativa anche in Europa la funzione di elettrocardiogramma (ECG) degli Apple Watch. Dopo i test effettuati dalla Food and Drug Administration (FDA) la funzionalità è stata resa operativa negli Stati Uniti già dal dicembre 2018. L’ECG sarà disponibile solo su Apple Watch 4, l’unico dispositivo a ospitare gli elettrodi direttamente nella corona digitale e nella parte posteriore dello smart watch. Tuttavia, la capacità di monitorare i ritmi cardiaci irregolari, in particolare la fibrillazione atriale, sarà disponibile su tutti i modelli.

L’Associazione AF stima che, nel solo Regno Unito, 1,5 milioni di persone soffrano di fibrillazione atriale, ma di questi solo 500mila sono le persone alle quali è stata diagnosticata la problematica, ed è proprio su questo aspetto che Apple punta.

Settimana scorsa Apple ha reso noto uno studio, Heart Study, condotto in collaborazione con l’Università di Stanford. La ricerca, durata 8 mesi, ha visto 419.093 volontari sottoporsi a un monitoraggio costante del battito cardiaco utilizzando l’Apple Watch. Allo 0.5% di questi volontari, oltre 2000 persone, è stata diagnosticata una aritmia cardiaca fino ad allora ad essi sconosciuta. Apple ha comunque più volte tenuto a sottolineare come questo utile strumento possa essere validissimo per diagnosticare l’aritmia cardiaca, ma non utile per prevenire un infarto o altre patologie cardiocircolatorie.

Se un possessore di Apple Watch 4 avverte qualche problema con il battito cardiaco può eseguire un test ECG di 30 secondi, i risultati verranno memorizzati nell’app Salute sull’iPhone e condivisi in tempo reale con il medico. La funzionalità è stata implementata come parte dell’aggiornamento di WatchOS 5.2