ConsoleGameNintendo

Nintendo blocca la ROM di Super Mario Bros per Commodore 64

Super Mario Bros per Commodore 64

Settimana scorsa, uno sviluppatore indipendente il cui nome d’arte è ZeroPaige ha rilasciato un incredibile porting del glorioso Super Mario Bros per Commodore 64. Una ROM da avviare sui diversi emulatori disponili in giro – o su una macchina reale – dalle incredibili somiglianze del con il titolo originale NES. Riprodotto nei minimi particolari, il gioco è stato molto apprezzato dalle diverse community appassionate di retrogaming e sparse per tutto il globo e ha richiesto un duro lavoro durato ben sette anni.
Un risultato incredibile se si pensa che il file della ROM pesa appena 109KB, codificato per un computer con una velocità di clock di circa 1 Mhz.

La scorsa notte, tuttavia, Nintendo ha emesso un avviso DMCA per il gioco (la legge statunitense che regolamenta il copyright); il risultato è stato la rimozione della ROM di Super Mario Bros per Commodore 64 da molti siti.

E così anche questa ennesima ROM finisce tra le grinfie di Nintendo, che già in diverse altre occasioni si era mossa per letteralmente eliminare ROM, emulatori online, e persino mod dei suoi giochi dalla Rete. La casa nipponica attualmente distribuisce l’originale Super Mario Bros in abbonamento su Nintendo Switch Online e commercializza versioni ad hoc di console virtuali su Wii U, 3DS e NES Classic; il porting realizzato da ZeroPaige potrebbe essere stato visto come una sorta di minaccia per queste attività oppure come un semplice illecito volto a violare quanto protetto da copyright di Nintendo.
Il video di seguito mostra le incredibile fattezze della ROM di Super Mario Bros per Commodore 64 quando ancora disponibile sul sito ufficiale per il download.