Google

Project Euphonia. Il misterioso progetto di Google

Google IO 2019

Martedì 7 maggio prenderà il via Google I/O 2019, l’evento annuale tenuto da Google che presenta tutte le novità software e hardware sviluppate nel corso dell’anno. Tra i tanti rumors sulle novità che presenterà BigG, anche quella su una nuova funzione pensata per le persone affette da problemi di linguaggio. Noto con il nome in codice Project Euphonia, la nuova funzionalità dovrebbe “sfruttare le tecnologie di Google per offrire alle persone con problemi di linguaggio la propria voce”. Project Euphonia fa parte di un sotto un evento chiamato Designing for Accessibility, non è sicuro che si tratti di un progetto già pronto per essere commercializzato, probabilmente si tratta di una tecnologia in fase di sviluppo che potrebbe però vedere la luce a breve. Non è ancora chiaro una funzionalità che è ancora pronta per andare – potrebbe essere qualcosa che viene lanciato più avanti. Project Euphonia potrebbe riguarda un’app Android avanzata di sinterizzazione vocale, oppure un vero e proprio dispositivo autonomo.
Nel 1800, Joseph Faber sviluppò un dispositivo che riproduceva il linguaggio umano, dispositivo a cui fu dato il nome “Euphonia”, potrebbe Google aver preso spunto da questo progetto per battezzare la sua nuova tecnologia?